Licenziata perchè bella, lo strano caso di Emma.

Licenziata perchè  bella!

Essere licenziati non è mai una cosa bella, maggiormente se come motivo è il proprio aspetto fisico perchè si è  bella. “Sei una modella? Non sei su una passerella!”

Questo è lo strano caso di Emma 24 enne londinese che accusa di essere stata licenziata perchè  bella.

La ragazza “faceva” l’assistente alla produzione e cameramen. La storia ovviamente sta facendo il giro del web generando veri e propri dibattiti. Ecco però la reale versione di Emma: ” Sono arrivata alle 9 e mezza del mattino, mi hanno spiegato cosa dovevo fare. Ho iniziato e pochi minuti dopo mi hanno dello che il mio lavoro non era più richiesto.” Il motivo: Il capo mi ha chiesto sei una modella? Non sei su una passerella” Questo in parte potrebbe giustificare, nel senso che il suo look non era adeguato a quel posto di lavoro. Lei però si difende cosi: ” Si, avevo il rossetto, ma indossavo una camicia e un pantalone. Non pensavo di poter risultare inappropriata.” 

Dunque il suo contratto di lavoro è terminato ancor prima di cominciare non prima però che il suo ex capo si appuntasse il numero di Emma suggerendoli di andare a bere qualcosa insieme.

Emma chiude cosi: ” Non sapevo cosa fare, ero veramente senza parole, forse in quel posto pensano che essere bella possa essere una distrazione per gli altri”.

Ovviamente difronte a queste accuse arriva l’immediata risposta dell’azienda in questione: “Abbiamo trovato diverse cose che non andavano, alcuni suoi comportamenti, non erano in linea con la nostra policy aziendale. Non sappiamo esattamente cosa sia successo alla signorina Emma, ma noi prendiamo molto seriamente le accuse di discriminazione a tutti i livelli. Se la signorina Emma si è trovata in difficoltà a causa di un nostro dipendente, cene scusiamo.”

Dunque questi sono i fatti, il mio pensiero a riguardo va in favore della ragazza e spiego perchè: Sarò forse io condizionato da alcune vicende che succedono nel mio paese, ove le donne hanno più difficoltà a fare carriera grazie a capi “maiali” dove se non la “dai” non fai carriera punto. Ovviamente non faccio di un filo d’erba un fascio, ma alla stragrande maggioranza è cosi. Io non assolvo del tutto Emma, sicuramente la ragazza nonostante pantalone e camicia potesse risultare “provocante” ma questo non giustifica il licenziamento, poteva esser spiegato alla ragazza, e poi se il suo “essere” bella non condizionava le sue capacità in campo lavorativo non doveva essere licenziata. Inoltre quel “Andiamo a bere qualcosa” a mio avviso la dice lunga.

Questo è il mio pensiero su Emma che è stata licenziata perchè  bella, questi sono i fatti, e tu cosa ne pensi? Facci sapere la tua nei commenti.

Comments

comments

Lascia una recensione

1 Comment on "Licenziata perchè bella, lo strano caso di Emma."

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] Sorgente: Licenziata perchè bella, lo strano caso di Emma. […]